Davide Mantovani

Portfolio

Categoria: Passioni

Il libro del riso italiano

Piacevole chiacchierata oggi con Massimo Biloni e Davide Gramegna di AcquaVerdeRiso. Tante idee e nuovi progetti in corso…

Finita la nostra chiacchierata-risottata (immancabile) ho finalmente avuto il piacere di ricevere una copia del nuovo libro di Massimo Biloni e Valentina Masotti “Il libro del riso Italiano” una vera enciclopedia di sapere sul riso raccontato con passione e precisione. Non vedo l’ora di leggerlo!


Si torna in risaia, quando la didattica si fa in campagna!

Come tutte le belle cose che tornano con la nuova stagione, la semina del riso 2017 ha riportato le uscite didattiche e le visite guidate con gruppi e scolaresche alla scoperta del riso e del suo magico mondo! Oggi siamo nei campi dell’Azienda Agricola Melotti di Isola della Scala.  L’entusiasmo e la soddisfazione che ti lasciano questi bambini è unica: toccare con mano le piantine, sbucciare i chicchi di risone e vedere il loro stupore alla vista degli aironi… esperienza impagabile per loro ma anche per me ogni volta che li accompagno!

 

Tra demolizioni e ricostruzioni, l’exhibition “ORYZA” troverà casa al Mulino del Palasio

Cinque anni fa documentavo su Facebook come l’antico mulino del Palasio sito sul fiume Tartaro ad Isola della Scala fosse stato acquisito da una ditta edile per farne appartamenti. Questa, dopo aver demolito gran parte dei muri originali fallì lasciando tutto in abbandono. Oggi leggo (qui l’articolo) che Ente Fiera di Isola della Scala ha acquistato all’asta l’immobile e prevede di destinare, una volta ricostruito il complesso, parte della superficie per ospitare la mostra sul riso (ORYZA i giorni del riso, ndr.) che ho realizzato in occasione del 50° anniversario della Fiera del Riso.

Mulino e pila del Palasio Davide Mantovani

Nell’articolo si legge: […] Tra gli obiettivi discussi con Ente Fiera, c’è quello di ospitare, e se possibile ampliare, la Mostra sul Riso, già presentata alla scorsa edizione della Fiera. Vorremmo aprirla soprattutto agli studenti e alle scolaresche da tutto il Veneto e da altre Regioni per trasmettere alle nuove generazioni la storia del nostro territorio. Inoltre, il mulino potrebbe diventare un ‘info point’ per il turismo ‘slow’, che sta trovando progressivamente i suoi spazi, anche nella Pianura veronese […]

Passeranno anni prima di vedere l’inaugurazione del nuovo complesso, e forse allora il nuovo allestimento non sarà costituito dai pannelli e dal materiale realizzato per le nozze d’oro della fiera (almeno lo spero!! cambierà il contesto, quindi l’allestimento, inoltre i panelli in forex sono soggetti all’usura per il continuo montaggio/smontaggio nelle fiere…) ma pensare che con “ORYZA i giorni del riso” si sia gettato un seme destinato a crescere e a inserirsi a tutti gli effetti nel contesto culturale del paese mi riempie d’orgoglio e felicità.

“ORYZA” I GIORNI DEL RISO – Exhibition, 50° Fiera del Riso, Isola della Scala, 2016

Curator Davide Mantovani

Realizzato in occasione del 50° anniversario della Fiera del Riso di Isola della Scala, “Oryza, i giorni del riso” è un percorso didattico multisensoriale che vuole coinvolgere il visitatore a 360°.

Attraverso attività visive, sonore, olfattive e giocose il visitatore scopre come avviene il lungo percorso del riso, dalla terra al piatto.

Lo stile dei contenuti testuali è quello dell’infografica, uno stile semplice e diretto capace di attrarre e incuriosire anche in un contesto di passaggio (la hall di un contesto fieristico) e con testi adatti a tutte le fasce d’età.

Finanziata da Ente Fiera di Isola della Scala, ho progettato gli spazi di questa mostra grazie al supporto dell’arch. Stefano Gobbi con la consulenza artistica di Daniele Meggiorini. Coloro che invece hanno tramutato i miei schizzi in disegni sono state Linda e Raffaella Rinaldi, studio grafico a cui si appoggia l’Ente Fiera di Isola della Scala per tutte le iniziative che organizza.

Alla buona riuscita della mostra ha poi contribuito l’Ente Nazionale Risi che attraverso il suo Centro Ricerche sul Riso ha donato dei campioni di un centinaio di varietà di risi italiani e le piante di riso esposte.

Slideshow mostra (esterni) ed Infopoint

Interno della mostra e dettagli delle postazioni didattiche.

Il lavoro di realizzazione

Allestire un “luogo di mistero” edizione 2016

Con l’edizione 2016 sono quattro anni che faccio parte dello staff organizzativo de “I sussurri dei fantasmi” una serie di spettacoli teatrali inseriti nel cartellone del festival “Veneto spettacoli di mistero“.

Il festival del mistero è un’iniziativa a patrocinio regionale che ha lo scopo di far conoscere le tradizioni e le leggende dei tanti comuni del territorio veneto tramite spettacoli o eventi di vario genere in ville, castelli e borghi, per rafforzare l’identità locale e mantenere vive queste storie.

I nostri eventi si inseriscono nella rassegna con visite guidate teatralizzate all’interno di antiche ville o palazzi con la partecipazione degli attori de “La Compagnia del’Arca“.

Per queste iniziative mi occupo dell’allestimento delle location: sale,  giardini, cantine, soffitte o anfratti vari dove il visitatore/spettatore si trova a passare o sostare. Gli allestimenti servono a caratterizzare la storia raccontata ma anche ad impressionare o meravigliare attraverso installazioni artistiche con materiale di recupero o con quanto il luogo scelto dispone.

img_4108img_3933

Quest’anno siamo andati in scena con due spettacoli completamente diversi prima a Gazzo Veronese (VR) presso l’antica dimora della famiglia Poli, poi a Nogara (VR) nel centrissimo palazzo Maggi, ora sede della biblioteca comunale.

Ecco alcune foto scattate dai partecipanti della manifestazione che riassumono la magia e il mistero di questi spettacoli…

 

Magica New York

Quante cose devo ancora raccontare in questo portfolio.. una di queste è quell’avventura che mi vide protagonista nel seguire i lavori di apertura e di design della Risotteria Melotti, che si riconferma ancora un “cozy” angolo di Verona nella frenetica Big Apple!

Un articolo recentemente apparso su di un quotidiano locale mi ha riportato ai quei giorni..

L’Arena, 16 Ottobre 2016 – New York <Essere italiani fa la differenza>

risotteria-melotti-nyc

Ti ricordi il primo maggio? chilometri a piedi, il primo accredito, la consegna delle divise, l’incontro con i nuovi colleghi, la lunghezza infinita del decumano e i grandi padiglioni: luoghi di cui avevi sentito solo parlare diventare realtà. Intanto attorno a noi si svolgeva la cerimonia di inaugurazione: capi di stato, giornalisti e fanfare. Le frecce tricolore rompevano un cielo da cui spuntava un timido sole… i primi spauriti visitatori, gli annunci… sei mesi fa cominciava la mia grande avventura lavorativa ad Expo Milano 2015.

Ho raccolto in questo breve ma incalzante video il ricordo di quei 184 giorni trascorsi nel sito espositivo. Sono stati sei mesi di lavoro intenso e appassionato. Ho incontrato persone da tutto il mondo, ho parlato con gruppi, famiglie, scolaresche, giornalisti e televisioni…  Per sei mesi ho raccontanto e difeso i temi della sostenibilità ambientale, del buon cibo e del diritto al piacere, del giusto prezzo e della difesa della biodiversità; nozioni che condividevo e che grazie al movimento Slow Food ho approfondito e trasmesso con passione, conservandole ancora come un grande insegnamento personale.

Sei mesi all’interno di un grande evento possono essere logoranti ma grazie ai miei colleghi e a tutti gli Expo workers, ai sorrisi e ai complimenti dei visitatori, e agli amici che non hanno mancato di passare a trovarmi, si è trasformato in un’esperienza unica ed indimenticabile.

184 giorni di Expo Milano 2015 from Davide Mantovani on Vimeo.

LiveRice, proud to be a part of it!

Da oggi comincia la mia collaborazione con il blog Liverice.com

Grazie al contributo di persone provenienti da tutto il mondo, questo portale si pone come punto di riferimento sul Riso a 360°. Riporto qui sotto la biografia che mi presenta che trovate nella sezione Who we are del sito:

Historian/ Contributor
Davide Mantovani was born in Isola della Scala, a small town near Verona, Italy. Curious and passionate of beauty and human productions, he obtained a master’s degree in Cultural Heritage Sciences and Arts.  He is actively involved in associations that promote and defend locals traditions. With experience in cultivation; he organizes tours, lessons, exhibitions and festivals to educate and share evaporating traditions in hopes of rejuvenating with upcoming generations.
Davide developed a passion for Rice through his family heritage. During his youth, he attended his uncle’s family-run rice farm where he gained insight and perspective about Rice. Representing the family farm would lead him to NYC transmit the atmosphere of his land in the first Italian Risotteria. In NYC he met EunYoung at Randall’s Island Urban Farm and one year later, made a partnership with the farm by growing the first Italian rice varieties in NYC and teaching about Italian risotto’s tradition.
In 2015, he worked as incoming manager for the Slow Food Movement’s pavilion in the World Exposition of Milan. For six months, he retained the role of spokesman to visitors and press about the safeguarding of biodiversity and a “local food’s communities.”

Liverice

Maggio/Settembre 2014 tutto d’un fiato..

Ritorno a scrivere dopo mesi su questo sito, giusto per ricordare che qualcuno ancora c’è, che quel qualcuno che mise in piedi questa pagina non é fermo al Maggio del 2014, ma che è ancora indaffarato nel far ordine nelle mille e più cose che in questi mesi gli sono successe e ha visto.
Volevo raccontare come in un diario di viaggio il prima-NY, NY, e il dopo-NY, imbrattando questa pagina di ricordi, emozioni, sensazioni.. questi mesi mi hanno portato in contatto con molte persone indimenticabili, ognuna con qualcosa da trasmettermi.. e in molti luoghi, alcuni nuovi, alcuni già visti ma non conosciuti del tutto, altri che avevano ancora segreti da rivelare.. Di questo avrei dovuto scrivere, ma preda della vita, quella vera, vissuta fino all’ultimo minuto, lo ammetto, non ho preso il tempo necessario per annotare, fissare tutto questo qua.. Avrei dovuto cominciare a raccontare di un bellissimo viaggio nell’isola di Torcello (Ve), di una mattinata in risaia con un “risar” d’eccezione alla scoperta di nuovi segreti che la campagna di prima mattina può ancora raccontare.. Della partenza per New York, l’Urban Farm di Randall’s Island, il riso veronese che per la prima volta ha iniziato a crescere a Manhattan, le attività didattiche sul riso con i bambini, i giornalisti e le persone che ho incontrato.. Un viaggio nel Vermont alla conferenza annuale dei risicoltori del nord-est America, l’esperienza in Risotteria. Non ho fatto in tempo a tornare che già tornavano quelle Visite Guidate Teatralizzate di cui tanto si parla, e il viaggio in Italia di Nick il manager dell’Urban Farm di NY che é venuto alla scoperta della nostra azienda.. Purtroppo molti di questi racconti rimarranno solo nei miei ricordi, altri cercherò di riassumerli qui appena mi regalerò una tregua 😉

© 2020 Davide Mantovani

Theme by Anders NorenUp ↑